Home|Azienda|Pagamento e spedizioni|Resi e garanzia| FAQ | Librerie | Appuntamenti e Novità  
 
Occasioni
   
 
 
  Petrini Piero
Il Complesso Borderline
€ 10,00 (IVA Inc.)
 
   
 
 
 
Come chiedono aiuto gli adolescenti Coppia famiglia e patologie emergenti L'ordine sociale dei Sè
€ 40,00 (IVA Inc.)
 
   
 
 
  Fabrizio Sabelli
Le pezze a colori a Trastevere (non usare)
€ 10,00 (IVA Inc.)
 
   
 
 
 
Libri per preparare le 4 prove dell'Esame di Stato per Psicologi
€ 45,00 (IVA Inc.)
 
 







 
Scheda del Prodotto | Torna alla Home |
 
 

Autore: Associazione Mondiale di Psicoanalisi

Scilicet 2016 Il corpo parlante

“Che cosa è esattamente un corpo parlante? Ciò che rende umano un corpo è in effetti il fatto che sia un corpo parlante. Il termine «parlante» non è un aggettivo che verrebbe a completare un sostantivo, previamente dato, il corpo, aggiungendovi l’atto di parlare.
L’errore comune della psicologia è quello di pensare che la parola sia una funzione cognitiva del corpo, un comportamento acquisito, benché sia sostenuta in maniera innata dentro a una struttura profonda dell’organismo. Niente di tutto questo. Né la parola né il linguaggio sono riducibili a delle funzioni cognitive poiché tali funzioni, prese come funzioni organiche, dipendono già a priori dalla relazione del soggetto con il significante, con la struttura del linguaggio che lo precede, in quanto corpo e in quanto essere che parla. Di fatto, una lingua non si impara, si trasmette a partire da un’esperienza di godimento che concerne il corpo dell’immagine. «Parlante» funziona così nell’espressione «il corpo parlante» come un participio attivo o participio presente, equivalente in certi casi al gerundio. Non si tratta del fatto che esiste un essere a priori, al quale si aggiungerebbe la proprietà di parlare. Si tratta del fatto, come fa notare Lacan a più riprese, che questo essere non è essere se non nella misura in cui parla. Alla stessa maniera, dobbiamo anche considerare che questo essere non perviene ad avere un corpo se non nella misura in cui parla, nella misura in cui è parlante o parlato”.
Miquel Bassols

Gli psicoanalisti dell'Associazione mondiale di psicoanalisi accolgono uno per uno i corpi viventi colpiti dallo smarrimento o dalla debilità forzata dei discorsi nei quali sono immersi. In questo lavoro, che ha forma di dizionario, fanno decantare la loro esperienza per far risuonare il corpo parlante: Anatomia, Maltrattamenti, Pornografia, Segregazione, Selfie... La psicoanalisi tende a rendere possibile, secondo la singolarità di ciascuno, l'invenzione di un'alleanza tra il corpo e le risorse della parola contro il peggio.


Dimensioni: 24x17x0 (cm)

Disponibilità: Arrivo In 5 giorni

Prezzo: € 33,00 (iva inclusa)

 
 
 
 
 
 
 
I piú richiesti
   
 
 
  Michele Rossena
Non posso vivere senza di te
€ 16,00 (IVA Inc.)
 
   
 
 
  Costantino Casilli
L'esperienza ipnotica in psicoterapia
€ 18,00 (IVA Inc.)
 
   
 
 
  Francesco Bollorino
IRIS
€ 13,00 (IVA Inc.)
 
   
 
 
  Marina Pompei
Ai miei occhi
€ 13,00 (IVA Inc.)
 
   
 
 
  Centro Studi Psicologia e Letteratura
Giornale Storico del Centro Studi di Psicologia e Letteratura - Cibo N. 22-2016
€ 13,00 (IVA Inc.)